Progetto 7LUNE

Poesia, Arte, Musica e Cultura ispanoamericana

Associazione culturale - C.F. 90173560278 -

Sede legale Via Bari 6/9, 30020 Marcon (VE)

Sede operativa Quartiere Aretusa, 61 30173 Mestre (VE)

Intervista a Roberto Marzano

 

1. La scrittura per Lei é lotta o sollievo?

E' tormento e sollievo, quando riesco a concludere, dopo una specie di febbre creativa dalla quale vengo “posseduto” pressoché costantemente.

 

2. Tre autori che hanno influenzato la sua opera.

Ho la presunzione di affermare che nessuno in particolare influenzi il mio modo di verseggiare, anche se amo poeti come Prévert, Eliot e Dickinson.

 

3. Nella sua produzione che percentuale la da l'ispirazione e quale la revisione?

Metà e metà. Nei momenti in cui vengo “posseduto” dalla trance creativa butto giù, a penna o matita, svariate pagine delle quali quasi mi stupisco nella rilettura. Poi trascrivo al computer e rielaboro, asciugo o arricchisco per giorni e giorni e, quando finalmente reputo conclusa l'opera, provo una grande felicità e senso di appagamento.

 

4. A che scopo scrive Lei?

No so bene... Sono conscio che il mondo può benissimo andare avanti senza le mie poesie. Probabilmente per un certo - sano - narcisismo e voglia di esibirmi a cui do sfogo postando sistematicamente le mie cose su Facebook o nelle letture in pubblico, che riscuotono spesso un notevole successo gratificandomi moltissimo.

 

5. A che etá cominció a farlo con proposito artistico?

Già prima dei vent'anni... Poi mi sono tuffato nel mondo della musica (suono la chitarra e propongo mie canzoni) con grandi soddisfazioni fino al 2009, quando un vulcano poetico-letterario mi è esploso dentro, continuando tuttora ad eruttare lava e lapilli senza soluzione di continuità.

 

6. Qualcuno ha sostenuto i suoi sforzi e l'ha appoggiata?

Mio padre (oltre che a trasmettermi da ragazzo la passione poetica) ha finanziato il mio primo libro (l'unico pubblicato a pagamento) e, ora, moglie e figli mi sostengono sia artisticamente che sopportando le mie assenze quando ho la testa da ben altra parte. Poi amici e pubblico fanno il resto...

 

7. A cosa aspira per il suo futuro artistico?

Vorrei riuscire a far conoscere a una platea sempre più vasta la mia originale e divertente vena poetica (scrivo spesso, ma non solo, per allegria e per il gusto del gioco). Questa intervista su “7 Lune”, della quale sono onorato, va sicuramente nella direzione giusta e vi ringrazio di cuore per la gentilezza e la bella opportunità.